Stress e pressione alta

185

Non stressare la tua pressione arteriosa

Ricerche epidemiologiche hanno comprovato che livelli di pressione arteriosa alti sono più frequenti tra gli abitanti delle città che tra quelli delle campagne, e, negli USA, più ricorrente tra i neri che tra i bianchi, tra gli uomini che tra le donne. Inoltre i soggetti emigrati da regioni rurali a regioni urbane presentano più spesso ipertensione rispetto a coloro che hanno sempre abitato in città.
Molti ricercatori hanno studiato il collegamento tra stress e pressione alta, e non c’è alcuna prova che lo stress da solo sia in grado di provocare una situazione di ipertensione che dura nel tempo. È più probabile invece che altri comportamenti legati allo stress, come l’alimentazione scorretta, l’abuso di alcool o l’insonnia, causino l’ipertensione.
I ricercatori hanno anche studiato il collegamento tra i disturbi cardiaci e i disturbi mentali correlati allo stress, come l’ansia, la depressione e l’isolamento dai famigliari e dagli amici; gli ormoni prodotti in condizioni di stress emotivo possono danneggiare le arterie, e quindi causare disturbi cardiaci e che le situazioni di depressione o di disperazione scatenino comportamenti autodistruttivi, e portino ad esempio a dimenticarsi di assumere i farmaci contro l’ipertensione o contro gli altri disturbi cardiaci.
L’aumento della pressione dovuto allo stress può essere drammatico, ma una volta che le situazioni stressanti sono terminate, la pressione ritorna alla normalità. Tuttavia, anche gli sbalzi temporanei di pressione, se si verificano con frequenza possono danneggiare i vasi sanguigni, il cuore e i reni, esattamente come l’ipertensione protratta. Inoltre se si reagisce allo stress fumando, abusando di alcoolici o seguendo un’alimentazione poco sana, si aumenta il rischio di ipertensione, infarto e colpi apoplettici.
Per gestire stress e pressione alta, ci sono svariate possibilità: cercare di sfoltire gli impegni; imparare ad essere consapevoli della respirazione, facendo respiri più lunghi e profondi ci si rilassa; fare attività fisica, dormire a sufficienza; mangiare in modo sano ed equilibrato. Questi comportamenti ci aiutano a stare meglio e a ridurre i livelli di stress e pressione alta.

 

Di seguito gli articolo scientifici: