Spezie per abbassare la pressione: la curcuma

7232

La curcuma appartiene al gruppo delle spezie per abbassare la pressione. Infatti questa pianta ha diverse proprietà, che sono in grado di apportare differenti benefici. Dopo l’ebollizione e l’essicazione, se ne ottiene una polvere, che è dotata di azioni antinfiammatorie e antiossidanti. Per questi motivi la curcuma, secondo una ricerca scientifica, avrebbe anche un’azione di prevenzione nei confronti di molte malattie, tra cui quelle cardiovascolari come l’ipertensione arteriosa. Il tutto è possibile grazie agli effetti esercitati dalla curcumina grazie ai minerali contenuti come il potassio e alle vitamine.

La pianta, il cui nome scientifico è Curcuma longa, appartiene alla famiglia delle Zingiberacee. Si tratta di piante erbacee perenni, dotate di rizoma (radici) e coltivate prevalentemente nelle regioni tropicali. La pianta della curcuma è caratterizzata da foglie lunghe a forma ovale, mentre i fiori sono raccolti in spighe.
I suoi rizomi, che sono la parte della pianta che contiene i principi attivi, vengono fatti bollire per parecchie ore e fatti seccare in grandi forni, dopodiché vengono schiacciati fino ad ottenere una polvere  giallo-arancione che viene comunemente utilizzata come spezia nella cucina del Sud Asia.
La curcuma contiene circa l’11,2 % di acqua, il 9,9 % di grassi, il 7,8 % di proteine, il 21 % di fibre, il 3,2 % di zuccheri ed il 6 % di ceneri.

I minerali presenti sono: calcio, sodio, potassio, fosforo, magnesio, ferro, zinco, selenio, manganese e rame. Contiene anche molte vitamine tra cui B1, B2, B3, B6, vitamina C, vitamina E, K e J. Gli zuccheri si dividono in saccarosio, destrosio e fruttosio.

La curcuma è ricca di sostanze benefiche che possono essere un vero e proprio alleato della nostra salute. È ricca di tutte le vitamine e i minerali sopra indicati, che aiutano a prevenire e combattere le malattie cardiovascolari, infatti abbassano i livelli di pressione alti e il colesterolo cattivo nel sangue.

Benefici per la salute della curcuma:

  • Prevenzione delle malattie cardiovascolari: come sappiamo le malattie cardiache sono la principale causa di morte nel mondo. Sono molti gli studi da cui emerge che la curcuma sia in grado di rafforzare il tessuto che riveste i vasi sanguigni. Gli studi hanno dimostrato che la curcuma apporta miglioramenti ai livelli di pressione arteriosa con i conseguenti benefici per la salute del cuore e dell’apparato cardiocircolatorio. Può essere un valido aiuto per aiutarci a prevenire e combattere l’ipertensione arteriosa abbassando i livelli di pressione in modo naturale.
  • Effetto antiossidante: molto interessanti le proprietà antiossidanti della curcumina che sono in grado di trasformare i radicali liberi in sostanze inoffensive per il nostro organismo oltre naturalmente a rallentare l’invecchiamento del nostro patrimonio cellulare. La curcuma può essere utilizzata per combattere i radicali liberi che aumentano la possibilità soffrire di malattie cardiovascolari e ipertensione arteriosa.
  • Abbassa il colesterolo: secondo una ricerca indiana pubblicata sul Journal of Physiology and Pharmacology, la curcuma, nello specifico la curcumina, sarebbe in grado di prevenire l’ossidazione del colesterolo. Una volta ossidato, il colesterolo si deposita nei vasi sanguigni con gravi rischi per la salute che possono manifestarsi con attacchi di cuore o ictus. Oltre a questa proprietà la curcuma è in grado di ridurre di circa l’11% i livelli di colesterolo cattivo LDL e di aumentare del 29% quelli del colesterolo buono HDL.

Ricca di benefici per la nostra salute la curcuma può essere un vero e proprio alleato della nostra salute. Vitamine, minerali e antiossidanti ci aiutano a prevenire e combattere le malattie cardiovascolari, infatti abbassano i livelli di pressione alti e il colesterolo cattivo nel sangue. Condisci i tuoi piatti con le giuste spezie per abbassare la pressione arteriosa!

La curcuma è la soluzione alle tue ricerche su spezie per abbassare la pressione.

 

Bibliografia scientifica di seguito: