Sovrappeso durante l’adolescenza? Fattore di rischio!

241

Attenzione mamme e papà: è emerso che chi dei vostri ragazzi risulta sovrappeso durante l’adolescenza, in età adulta sarebbe più a rischio di eventi cardiovascolari come infarto e ictus.

Diversi studi hanno evidenziato come siano sempre più in crescita tra i nostri piccoli ed adolescenti problemi legati al sovrappeso e allo scarso svolgimento di attività fisica. Inoltre abbiamo più volte spiegato che il sovrappeso e la sedentarietà sono due dei peggiori fattori di rischio nei quali ognuno di noi possa incorrere. Oltre ad innalzare in modo anormale i livelli di pressione arteriosa, creando pericolose oscillazioni pressorie, nutrirsi con una dieta scorretta e condurre una vita sedentaria accrescono in maniera esponenziale il rischio di ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, diabete, fino a veri e propri eventi cardiovascolari maggiori.

Come possiamo aiutare i nostri piccoli a prevenire le malattie cardiache e cercare di garantire loro la conservazione di un buono stato di salute?

Innanzitutto si deve insegnare loro che l’alimentazione sana e la corretta attività fisica devono avere un ruolo principe nella quotidianità. Sono diversi gli studi che hanno evidenziato come negli ultimi anni la situazione stia diventando sempre più preoccupante per gli adolescenti. Infatti, questi spesso si nutrono a merendine e patatine e passano gran parte dei loro pomeriggi davanti a televisione, videogiochi e computer, per questo la presenza di sovrappeso durante l’adolescenza sta crescendo.

Per questo motivo, più che mai in quest’epoca e nei Paesi più sviluppati come l’Italia, i genitori dovrebbero prestare molta attenzione all’organizzazione del tempo libero ed ai pasti dei loro figli.
Muoversi e avere una dieta sana ed equilibrata fa bene ad ogni età, soprattutto ai giovani e giovanissimi.

Come individuare il sovrappeso durante l’adolescenza?

La risposta è semplice, bisogna controllare l’indice di massa corporea o BMI. Capiamo di cosa si tratta e perché questo indice deve essere mantenuto sempre sotto controllo ad ogni età.

BMI (Body Mass Index in inglese) è la sigla di Indice di massa corporea. Calcolandolo nel modo corretto potremo capire se siamo sottopeso, normopeso o sovrappeso. L’indice di massa corporea è un numero che si calcola conoscendo l’altezza e il peso di una persona.

Ecco l’equazione con cui calcolarlo:

BMI = peso [kg]/(altezza*altezza) [m2]

Il risultato che otterremo sarà un numero in base al quale potremo capire lo stato del nostro peso.
BMI inferiore a 18 è indice di sottopeso;
BMI compreso tra 18 e 25 è indice di normopeso;
BMI compreso tra 25 a 30 è indice di sovrappeso;
BMI superiore a 30 è indice di obesità.

In base ai valori di BMI l’obesità è a sua volta suddivisa in gradi:
• obesità I grado: BMI da 30 a 35;
• obesità di II grado: BMI da 35 a 40;
• obesità di III grado: BMI > 40.

Con salute non si scherza, per questo motivo dobbiamo insegnarlo anche ai più giovani. Prevenire le malattie cardiovascolari si può, anche da giovani! Assumere sempre una dieta sana ed equilibrata, che contenga almeno 4 porzioni di frutta e verdura al giorno, e svolgere attività fisica in maniera controllata e continuativa nel tempo ci aiutano a controllare il BMI e prevenire patologie come ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, diabete e altre.

Forza teenager tocca a voi, tanto sport unito ad una dieta corretta per crescere sani e belli!

Bibliografia scientifica: