Proprietà del tè nero, verde e oolong

231

Grazie alle proprietà del tè è semplice essere promotori della salute del cuore.

Molti studi hanno dimostrato che bevendo tè quotidianamente si ottengono benefici utili e indispensabili per prevenire e combattere le malattie cardiovascolari come l’ipertensione arteriosa. La salute del nostro cuore è importante e se lui è in salute tutto il nostro corpo starà bene.

Esistono tre tipi di tè, tutti ricavati dalle foglie della pianta del tè sempreverde, chiamata Camellia Sinensis: nero, verde e oolong.

Il tè verde è ricco di sostanze che apportano benefici al nostro cuore come: le vitamine, i sali minerali e gli antiossidanti. Le vitamine del gruppo B e la vitamina A ci aiutano a gestire l’ipertensione arteriosa perché abbassano i livelli di pressione, ma soprattutto li stabilizzano. Gli antiossidanti hanno un ruolo primario, agiscono in modo attivo sull’azione negativa svolta dai radicali liberi. Quest’ultimi, oltre all’invecchiamento cellulare, causano seri problemi al sistema cardiocircolatorio, innalzando i livelli pressori e provocando delle oscillazioni pressorie durante la giornata.

Le proprietà del tè e i consigli degli esperti

In uno studio pubblicato sul Journal of America College of Nutrition è emerso che un consumo regolare di tè (verde o nero) può avere un effetto protettivo contro l’aumento dello spessore dei vasi arteriosi. Questa azione positiva si è verificata in soggetti che hanno consumato abitualmente tè per più di 6 anni in dose maggiore a 10 g al giorno.
Per questo motivo si può considerare un rimedio naturale per prevenire le malattie cardiovascolari, infatti ci aiuta a gestire i livelli di pressione arteriosa.

Inoltre il tè verde è ricco di polifenoli che possiedono proprietà antiossidanti che contribuiscono a fornire ulteriori effetti benefici sulla salute del cuore. Uno studio pubblicato su Journal of Medicinal Food ha determinato che la somministrazione di tè verde nella dieta, una o più volte a settimana, riduce i fattori di rischio cardiovascolare in coloro che consumano diete con un alto contenuto di grassi, colesterolo e zucchero. I risultati dicono che il tè verde ha diminuito diversi fattori di rischio cardiovascolare, tra cui: la composizione corporea, la dislipidemia (valori di colesterolo alto), lo stato infiammatorio e la capacità antiossidante.

Il tè quindi può aiutarci a gestire la pressione arteriosa e a prevenire e combattere le malattie cardiovascolari più in generale. Ricordiamo che il tè è una bevanda eccitante, contiene infatti caffeina o teina, quindi un uso eccessivo può causare irritabilità, per questo motivo chi ha problemi di insonnia dovrebbe evitarne l’assunzione prima del sonno.

Le proprietà del tè, ottenute grazie al suo contenuto di vitamine, sali minerali e antiossidanti, incidono positivamente su fattori di rischio cardiovascolare.

Bibliografia scientifica di seguito: