Potassio e ipertensione: banana amica del cuore

644

La scienza consiglia il potassio contro ipertensione e infarto.

Le banane possono aiutarci a mantenere in salute il nostro cuore grazie alla relazione tra potassio e ipertensione.

Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista scientifica britannica British Medical Journal (BMJ), che dopo aver analizzato la relazione tra l’assunzione di potassio e ipertensione in alcuni gruppi significativi della popolazione per un totale di 1.606 persone, conclude che questo elemento contribuisce ad abbassare i livelli di pressione arteriosa, riducendo il rischio d’infarto fino al 24%. Non sono necessari integratori, sottolinea la ricerca: basta una dieta ricca di potassio per migliorare la salute generale e cardiaca. L’unica controindicazione è rivolta a chi soffre d’insufficienza renale, dal momento che queste persone potrebbero non essere in grado di eliminare un eventuale eccesso di potassio attraverso l’apparato urinario.
Banane, dunque, ma anche avocado (che contiene il doppio del potassio), carciofi e mandorle, così come yogurt, legumi, pesce, pollo, tacchino e patate, specialmente la buccia! Tutti alimenti che possono aiutarci a prevenire e combattere le malattie cardiovascolari come: ipertensione arteriosa, infarto e ictus. La ricerca spiega, infatti, che i nostri antenati assumevano una quantità di potassio pari a 200 mmol (millimoli) al giorno, contro un consumo odierno che non raggiunge le 70 mmol in molti Paesi. I dati riportati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) mostrano che in nessun Paese al mondo la popolazione arriva a ingerire una media 120 mmol al giorno, dose ottimale consigliata in caso d’ipertensione. Una banana di medie dimensioni contiene circa 422 milligrammi di potassio, che corrispondono a circa 10,97 mmol. Naturalmente la dose odierna consigliata non deve provenire solamente da questo frutto, ma anche da tutti gli altri alimenti sopra indicati che contengono potassio, che possono quindi esserci di valido aiuto per ridurre in modo naturale la pressione arteriosa.

Altri benefici delle banane

Il consumo di banane e derivati della banana ha dei benefici: ad esempio diminuisce l’appetito, promuove la perdita di peso, ha un ruolo nel controllo glicemico, migliora la funzione intestinale e il profilo lipidico, inoltre ha proprietà antiossidanti che ritardano l’invecchiamento e hanno un ruolo preventivo delle malattie cardiovascolari.
In uno studio scientifico recente sono stati valutati gli effetti del consumo di farina di banane verdi su alcuni parametri in 45 donne in sovrappeso con. Sono stati valutati gli effetti dell’assunzione di 20 g di farina di banane verdi ogni giorno per 45 giorni, sull’indice di massa corporea (BMI), la pressione arteriosa, circonferenza di vita e fianchi, la composizione corporea, l’emoglobina, profilo lipidico, glucosio, insulina, insulino-resistenza, la funzione epatica. Si è registrata una riduzione significativa della pressione arteriosa sistolica, della circonferenza dei fianchi e dei livelli di glucosio a digiuno. Ovvero sono stati evidenziati gli effetti benefici della farina di banane verdi sui parametri che definiscono la sindrome metabolica.

Le banane possono aiutarci a prevenire e combattere le malattie cardiovascolari come l’ipertensione arteriosa. Inoltre se integrate a una dieta sana e bilanciata mantengono in salute tutto il nostro corpo.

Potassio e ipertensione sono un ottima accoppiata!

Bibliografia scientifica di seguito: