Mangiare proteine fa bene alla pressione!

226

Mangiare proteine, seppur in maniera controllata, può avere benefici sulla pressione arteriosa.

La pressione deve essere sempre tenuta sotto stretto controllo e se i livelli di pressione si alzano si può rischiare di avere problemi ben più seri. Per questo motivo noi di AMICOMED consigliamo sempre di prevenire e controllare che il vostro trend pressorio resti nei livelli di norma.

Come si può abbassare o mantenere nella norma la pressione arteriosa?

Si deve mangiare bene, cioè si devono sempre ingerire cibi ricchi di sostanze nutrienti e benefiche per la nostra salute.
Diversi studi hanno evidenziato come mangiare proteine possa essere considerato un vero e proprio rimedio naturale per abbassare e mantenere sotto controllo i livelli di pressione arteriosa. Si è scoperto che le proteine ricoprono un ruolo molto importante nella prevenzione dell’ipertensione e quindi delle malattie cardiovascolare.

Uno studio, recentemente pubblicato sull’American Journal of Hypertension e condotto dalla Boston University School of Medicine (BUSM), ha messo in evidenza come i soggetti che consumano proteine abbiano un rischio notevolmente ridotto di avere livelli di pressione alti.

Mangiare proteine: qual è la giusta quantità?

Bisogna tenere conto che la dieta deve essere ben bilanciata. Normalmente l’apporto di proteine quotidiano viene calcolato sul peso ideale della persona, ovvero il peso ideale viene moltiplicato per un fattore pari a 1,2 per ottenere i grammi di proteine che la persona dovrebbe consumare giornalmente. Consumare una quantità di proteine superiore al dovuto a lungo termine può portare a problemi renali. Per questo consigliamo di non eccedere con la quantità di proteine per lungo tempo. Allo stesso modo, per coloro che soffrono di patologie renali dovrebbero ridurre in maniera drastica il consumo di proteine, seguendo diete particolari per la loro situazione.

Lo studio ha stimato che con l’assunzione di 100 grammi di proteine al giorno il rischio di soffrire di ipertensione sarebbe ridotto del 40% circa. Ma quanto sono 100g di proteine? Ecco l’elenco della quantità di proteine contenuta in 100 grammi di alcuni alimenti:

  • Tonno 23% di proteine per 100 grammi
  • Lenticchie 23,5% di proteine
  • Piselli 23% di proteine per 100 grammi
  • Petto pollo 22,8% di proteine per 100 grammi
  • Prosciutto cotto 22% di proteine per 100 grammi
  • Carne di maiale non grassa 21,2% di proteine per 100 grammi
  • Carne di bue non grassa 21% di proteine per 100 grammi
  • Ceci, fagioli bianchi 19% di proteine per 100 grammi

Per arrivare a questi risultati sono state analizzate le abitudini alimentare di 1300 volontari per 10 anni ed è emerso che gli adulti che consumavano grandi quantità di proteine, sia di origine animale che vegetale, avevano statisticamente più possibilità di poter mantenere dei livelli di pressione sistolica e diastolica più bassi ma soprattutto un trend pressorio migliore rispetto a chi non consumava proteine.

Fate attenzione! Le proteine devono essere assunte da diverse fonti, bisogna quindi tenere sempre presente che le verdure dovrebbero essere consumate giornalmente, le carni bianche e il pesce settimanalmente e le carni rosse solo mensilmente.

Conclusioni

Mangiare bene può aiutarci a prevenire le malattie cardiovascolari, ma soprattutto possiamo gestire e mantenere bassi i livelli di pressione arteriosa. Mangiare proteine in maniera equilibrata è una buona soluzione nella lotta contro l‘ipertensione arteriosa infatti gli esperti hanno evidenziato che consumarne in modo regolare ci aiuta a controllare la pressione arteriosa.

Bibliografia scientifica di seguito: