Malattie cardiovascolari, differenza uomo-donna

134

Si è sempre pensato che solo gli uomini dovessero prestare molta attenzione alle malattie cardiovascolari, invece negli ultimi anni diversi studi clinici hanno dimostrato che le donne non ne sono immuni, anzi!
L’aumento dei livelli di pressione arteriosa e di colesterolo nel sangue sono due dei principali fattori di rischio cardiovascolare in generale e coronarico in particolare. Questi due fattori di rischio hanno influenze negative sia sullo stato di salute sia sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari, sia negli uomini che nelle donne. Per questo motivo AMICOMED insiste sull’importanza di mantenere nel tempo un adeguato trattamento per ridurre il rischio di eventi più problematici. La prevenzione è il primo passo per cercare di evitare di incappare in malattie cardiovascolari, AMICOMED crede che stili di vita corretti fanno bene alla nostra salute, modificare le cattive abitudini ci aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari e gestire la pressione arteriosa.
Gli esperti hanno dimostrato che spesso le donne risultano essere meno colpite da eventi cardiaci perché riescono a prevenirli. Il genere femminile infatti risulta essere più aderente alla terapia farmacologica proposta, più disposto a fare attività fisica in modo costante e mangiare in modo più equilibrato e sano per prevenire le malattie cardiovascolari.

In un recente studio pubblicato su Frontiers in Cardiovascular Medicine sono stati presi in esame i parametri di 5000 individui di età tra i 45/65 anni di cui il 51% di sesso maschile. Sono state studiate le associazioni tra sesso di appartenenza e fattori di rischio cardiovascolare effettuando un ecocardiogramma ed un elettrocardiogramma e indagando lo spessore della parete delle arterie carotidee. Sono state prese in esame le malattie cardiovascolari più frequenti ovvero malattia coronarica, insufficienza cardiaca, ictus, infarto del miocardio, malattia delle arterie degli arti inferiori, e i loro maggiori fattori scatenanti tra cui l’ipertensione arteriosa, i livelli di colesterolo alti e le abitudini di vita scorrette.
L’ipertensione arteriosa sembra colpire nella stessa misura sia maschi che femmine e per questo motivo si insiste sull’importanza della prevenzione.

Che siate uomini o donne dovete sempre e comunque prestare attenzione alle malattie cardiovascolari, poiché queste possono creare problemi ben più gravi come infarto, ictus o danno d’organo. Per questo motivo AMICOMED ribadisce l’importanza che hanno gli stili di vita corretti nella prevenzione e nella lotta contro i disturbi del sistema cardiaco; modificare le cattive abitudini può aiutarvi a vivere più a lungo e mantenendo controllati i livelli di pressione arteriosa e colesterolo.

Bibliografia scientifica di seguito: