Ipertensione nei bambini: aumentano i numeri

161

Aumenta la diffusione di ipertensione nei bambini

Mamme prestate molta attenzione allo stato di salute dei vostri figli! Ad affermarlo sono tutte le principali linee guida: l’ipertensione nei bambini è sempre più comune, in questo modo i nostri ragazzi possono sviluppare gli stessi fattori di rischio degli adulti che possono portare a malattie cardiovascolari!

Recenti studi continuano ad evidenziare come nella società contemporanea i giovani, come i non più giovani, siano sottoposti ogni giorno al rischio di insorgenza di malattie cardiovascolari come: ipertensione arteriosa e ipercolesterolemia. Questo sarebbe dovuto alle abitudini di vita scorrette che stanno ormai prendendo piede anche tra i più giovani.

Bambini ed adolescenti infatti non hanno diete sane ed equilibrate ma esagerano spesso nel consumo di dolci, merendine, snack di ogni tipo come patatine e cibi grassi. Si sa poi che la maggior parte non consuma porzioni di frutta e verdura nell’arco della giornata o ancor peggio nell’arco della settimana. Come se tutto questo non bastasse i giovani stanno diventando sempre più pigri: passano la maggior parte del tempo libero davanti al computer, tablet o smartphone per giocare con videogiochi. La mancanza di attività fisica svolta regolarmente almeno 3 volte a settimana, unita ad un’alimentazione scorretta diventa un binomio letale non solo per noi adulti, ma anche per la salute dei nostri più piccoli. Gli esperti infatti reputano questi come i due maggiori fattori che hanno portato ad un aumento dell’incidenza di ipercolesterolemia e di ipertensione nei bambini e nei giovani soggetti, poiché tendono a far aumentare in modo preoccupante anche il peso corporeo.

I risultati non mentono: mostrare fattori di rischio cardiovascolare già nell’infanzia e nell’adolescenza come il sovrappeso causato da cattiva alimentazione e sedentarietà, sono associati alla persistenza di tali fattori di rischio anche nell’età adulta.

Per semplificare il riconoscimento dei bambini a maggior rischio metabolico è stato proposto il rapporto tra circonferenza vita/statura. Soggetti con un rapporto superiore a 0,5 hanno infatti un elevato rischio di avere la sindrome metabolica che porterà a problemi nel corso della crescita. Più del 10% dei bambini dell’età di dieci anni che vivono nei paesi più sviluppati presentano livelli sovrappeso e obesità.

Abbiate cura dello stile di vita di vostro figlio: iniziate a controllare il loro peso, la loro alimentazione e l’attività fisica che svolgono. Prevenire è facile soprattutto alla loro età! L’ipercolesterolemia e l’ipertensione nei bambini deve essere assolutamente ridotta: è ora di togliere telecomandi e tablet dalle mani dei vostri figli e farli uscire di casa a giocare, in questo modo riusciranno a smaltire le prelibate merendine a cui è difficile resistano!
Bibliografia scientifica di seguito: