Idoneità sportiva e pressione arteriosa

730

La pressione arteriosa alta non preclude l’idoneità sportiva.

La visita di idoneità sportiva è obbligatoria nel nostro Paese fin dal 1982, ma la tutela della salute degli atleti era già stata presa in considerazione molto tempo prima. Tralasciando i particolari che interessano i ragazzi e le attività scolastiche, per gli adulti occorre subito distinguere fra: chi vuole praticare attività agonistica nell’ambito di una federazione sportiva nazionale o di un ente sportivo riconosciuto e chi vuole semplicemente praticare attività sportiva non agonistica. Per i primi è necessario un certificato di idoneità sportiva agonistica, mentre per i secondi basta un certificato di buona salute (certificato di idoneità sportiva non agonistica). Mentre il certificato di buona salute è generico, quello di idoneità agonistica è specifico per lo sport praticato; nel caso si pratichino più sport a livello agonistico, è bene farlo presente durante la visita per ottenere contemporaneamente più certificati di idoneità. Gli sport sono stati suddivisi in due tipologie: gli sport con impegno muscolare e cardiorespiratorio lieve o moderato (automobilismo, motociclismo, tuffi ecc.; validità biennale), e gli sport con impegno elevato (atletica, calcio, ciclismo ecc.) per i quali l’idoneità ha validità annuale. In base alla tipologia gli accertamenti effettuati sono diversi.
Lo scopo fondamentale della visita di idoneità agonistica è quello di escludere la presenza di patologie o malformazioni che siano controindicazioni all’attività agonistica.
Molte cardiopatie a rischio di morte improvvisa possono consentire prestazioni fisiche normali o anche di eccellenza. Lo screening degli sportivi consente di slatentizzare i casi non ancora noti e di distoglierli per tempo dalle gare. Poiché la morte improvvisa nello sportivo è un fenomeno raro (1-2 x 100 000 abitanti all’anno nei soggetti di età <35 anni) non è chiaro se lo screening di massa sia costo-efficace. In Italia lo screening viene eseguito per legge nello sport agonistico e recentemente anche nello sport non agonistico. Negli Stati Uniti lo screening non è obbligatorio. Inoltre autorevoli autori statunitensi criticano “i controlli di Stato”, in quanto lederebbero la libertà individuale di autodeterminazione. In presenza di una anomalia cardiovascolare esistono linee guida italiane (COCIS), europee e americane che forniscono raccomandazioni su come comportarsi ai fini dell’eleggibilità allo sport. Nella sostanza le varie linee guida sono simili, anche se quelle americane tendono ad essere più permissive. Le linee guida non sono legge e contengono raccomandazioni in qualche modo flessibili. Tuttavia, nel caso di controversie legali, le stesse vengono tenute in grande considerazione dai giudici. E pertanto è buona norma conoscerle e tenerne conto nella pratica clinica.

AMICOMED riconosce l’importanza di svolgere attività fisica in maniera sicura anche con pressione arteriosa alta

Download di AMICOMED per abbassare la pressione arteriosadownload AMICOMED per abbassare la pressione arteriosa

Bibliografia scientifica di seguito: