Fumo e pressione arteriosa alta

257
false

Snus, con fumo e pressione alta non si scherza

Lo snus è un tabacco umido in polvere per uso orale, prodotto tramite un processo di umidificazione a vapore e viene consumato principalmente in  Svezia, Norvegia e Finlandia. Le persone che fanno largo uso di snus hanno un profilo cardiovascolare alterato in termini di incremento di tutti i potenziali fattori di rischio: incremento della circonferenza addominale, pressione arteriosa sistolica e aumento di colesterolo LDL. Il suo uso più comune consiste nel posizionarlo in bocca tra il labbro e la gengiva superiore, e tenerlo per un periodo di tempo che può variare da qualche minuto a diverse ore. L’effetto dello snus si manifesta quasi immediatamente dopo averlo posizionato sotto il labbro. L’Unione Europea ha vietato la vendita di snus nel 1992, seguendo uno studio dell’OMS effettuato nel 1985, in base al quale è stato concluso che “l’uso di tabacco orale nei tipi usati nel Nord America e nell’Europa Occidentale è carcinogeno per gli esseri umani”. In Norvegia circa l’11% della popolazione maschile fa uso quotidianamente di snus, poco meno dell’1% invece delle donne anche se il numero delle donne che consumano snus sta salendo rapidamente.
In Svezia circa il 22% degli uomini fa uso quotidiano di snus, il 4% delle donne. Gli oppositori della vendita dello snus affermano che anche i bassi livelli di nitrosamine presenti nello snus non possono essere considerati livelli fuori rischio.
Naturalmente si conoscono molto di più gli effetti negativi del fumo che dello snus per la semplice ragione che sono stati fatti molti più studi sul fumo. Quello che si sa è però che lo snus contiene 28 sostanze cancerogene e che lo snus è di conseguenza cancerogeno. Principalmente  provoca tumore al pancreas e alla cavità della bocca. Inoltre c’è un aumentato rischio di morte per malattie cardiovascolari e di cuore.
Sebbene l’incidenza di infarto miocardico acuto non è associata direttamente all’uso di snus, ci sono evidenze scientifiche di riduzione della sopravvivenza di soggetti che ne fa o faceva uso, con innalzamento della possibilità di riscontrare malattie cardiovascolari come l’ipertensione, l’infarto e l’ictus.

 

Scarica l’App gratuita e inizia da subito a controllare la tua pressione arteriosa alta

Download di AMICOMED per abbassare la pressione arteriosadownload AMICOMED per abbassare la pressione arteriosa

 

Bibliografia scientifica di seguito: