Diminuire la pressione con le vitamine del gruppo B

6002

Ipertensione e vitamine B: come diminuire la pressione

La scoperta: le vitamine B, tiamina (B1) e folacina (folati, B-9), sono state associate ad una riduzione della pressione sanguigna

Le vitamine B possono avere effetti favorevoli sulla pressione sanguigna e aiutare a diminuire la pressione, secondo uno studio statistico che si è basato sugli integratori (1) e che è stato pubblicato dalla  American Heart Association (Associazione Cardiaca Americana) .
L’ipertensione, nota anche come “alta pressione del sangue” è, nel mondo, la causa primaria di malattie cardiache. Le abitudini alimentari relative all’uso di sale, sono note per essere in relazione all’aumento di pressione. Sono stati usati due ampi studi esistenti, INTERMAP e NHANES (National Health and Nutrition Examination Survey), per uno studio associativo relativo ad ampia gamma di integratori. INTERMAP è uno studio collaborativo internazionale su macro- e microintegratori e la pressione sanguigna.
Lo studio interdisciplinare relativo a 4680 uomini e donne tra i 40 e 59 anni, provenienti da 17 paesi incluso la Cina, il Giappone, e gli USA, è stato riferito nel 2003. Sono state conteggiate  82 sostanze nutritive  derivanti da cibi e integratori e sono state raccolte con interviste mirate alla dieta alimentare.
L’ampio studio nutrizionale non è servito solo a revisionare e confermare le scoperte  di INTERMAP e NHANES, ma anche a trovare nuove associazioni che prima non erano state riportate.
Le nuove scoperte, invece, non rilevate dagli studi precedenti sono incentrate sulle vitamine B e alla loro capacità di diminuire la pressione.  Assunzioni  di tiamina (vitamina B1), la folacina (folati, vitamina B-9) e la riboflavina (vitamina B12) sono state associate in modo inverso alla pressione del sangue.
L’identificazione di una associazione, non è la stessa cosa che l’identificazione della causa, ma identificare le associazioni, è un aiuto diretto per la ricerca futura per riuscire a diminuire la pressione arteriosa.
Si richiedono successive valutazioni attraverso dei test clinici per determinare se le vitamine B possano prevenire delle patologie cardiovascolari dovute a pressione alta.

Ti consigliamo un ulteriore articolo sulla barbabietola rossa, ad alto contenuto di vitamine B, che spiega i benefici di questa radice, soprattutto per diminuire la pressione arteriosa.

Di seguito gli articoli scientifici originali: