Cosa mangi? Saper riconoscere i valori nutrizionali

145

Mangiare è bello ed essere a conoscenza degli alimenti che consumiamo e dei loro valori nutrizionali è un modo per mantenerci in salute e per prevenire e controllare le malattie cardiovascolari.

Ma sappiamo sempre ciò che mangiamo? Sappiamo sempre ciò che è contenuto all’interno degli alimenti preconfezionati o surgelati che consumiamo? Quante volte vi capita di leggere l’etichetta che elenca tutte le sostanze contenute all’interno della cibo che avete scelto?
Sono diversi gli studi che evidenziano quanto sia importante prestare molta attenzione a quello che decidiamo di mettere a tavola. Spesso infatti tali cibi presentano scarsi valori nutritivi, dato che gran parte delle vitamine e dei preziosi sali minerali contenuti nelle materie prime impiegate per la loro produzione si perde all’interno dei processi di lavorazione, cottura e confezionamento, trasformandoli il più delle volte in alimenti carichi di calorie ma poveri di nutrienti benefici. Moltissime volte infatti i cibi già pronti o precotti e confezionati sono carichi di sale, che abbiamo più volte detto è indispensabile ridurre per cercare di prevenire e combattere le malattie cardiovascolari.
Per questo motivo gli esperti consigliano di leggere con attenzione le etichette dei cibi che decidiamo di consumare.

Cosa viene elencato sul retro dei nostri cibi

Su ogni etichetta descrittiva devono essere riportati gli ingredienti, cioè le sostanze presenti nel prodotto che stiamo acquistando. Questi non sono indicati in un ordine casuale, ma in ordine di quantità: quelli presenti in maggiore quantità sono riportati per primi per poi procedere in ordine decrescente. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha sancito che devono essere espressamente indicati gli ingredienti che possano provocare allergie, in modo tale che ognuno possa scegliere in base alle proprie esigenze di salute.

Quali sono le sostanze presenti nei cibi ed elencate sulle etichette

Tra le sostanze contenute negli alimenti che troviamo in vendita possono essercene alcune che non sono adatte per coloro che soffrono di ipertensione, per questo motivo vi raccomandiamo di leggere sempre tutte le etichette con attenzione e che andrebbero consumate in maniera limitata anche da chi non ha problemi di pressione.

Alcune infatti possono provocare degli innalzamenti dei livelli di pressione arteriosa e aumentare il rischio di incappare in malattie cardiovascolari.

  • Gli additivi sono sostanze aggiunte agli alimenti di produzione industriale per poterne prolungare la conservazione, preservarli da contaminazioni e irrancidimento, e che possono migliorarne il sapore, il colore (i coloranti sono classificati con sigle che vanno da E100 fino ad E199) e la consistenza.
  • Il glutammato monosodico che è il sale di sodio dell’acido glutammico può essere ritrovato nel dado da cucina confezionato, ma anche in tutti gli altri alimenti pronti o precotti che lo contengono. Inoltre lo troverete nell’elenco riportato sull’etichetta di alimenti confezionati come piatti pronti e snack salati.
  • I grassi idrogenati sono contenuti in prodotti da forno, snack e surgelati sotto forma di burri e oli di vario tipo. Evitare queste sostanze è possibile preparando i cibi in casa usando prodotti di prima qualità, soprattutto per quanto riguarda i condimenti.

Vi ricordiamo che una dieta ricca di sale è molto pericolosa per la persona ipertesa, perché innalza i livelli di pressione arteriosa e li mantiene alti nel tempo. Una dieta viene considerata sana secondo le linee guida quando è povera di sodio ed è ricca di vitamine e sali minerali che ci aiutano a controllare l’insorgenza della malattie cardiovascolari.

Prestate sempre attenzione a ciò che comprate, mangiare in modo sano infatti può essere un vero e proprio alleato della nostra salute. La prevenzione inizia a tavola e controllare ciò che decidiamo di assumere ci aiuta a non rischiare di consumare troppo sale, conservanti o addirittura sostanze a cui potreste essere allergici.

 

Bibliografia scientifica di seguito: