Come far scendere la pressione: esercizio fisico

173

Ipertesi non fermatevi, non abbiate paura di svolgere attività fisica.

Come far scendere la pressione? L’ipertensione arteriosa può essere gestita agendo sugli stili di vita, infatti le linee guida sottolineano l’importanza di svolgere esercizio fisico in maniera costante per controllare i livelli di pressione arteriosa garantendo anche una prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Benefici dell’attività fisica sulla salute del nostro corpo

L’attività fisica svolta in modo regolare si può considerare un vero e proprio alleato nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, il movimento infatti ci aiuta a ridurre i fattori di rischio delle malattie cardiovascolari. I benefici sono dovuti al fatto che l’attività fisica aiuta a controllare il peso, migliorare la capacità dell’organismo ad utilizzare l’insulina, allenare il cuore, aumentare i livelli del colesterolo buono, ridurre lo stress e abbassare la pressione arteriosa. Vi raccomandiamo però di prestare molta attenzione, prima di iniziare a svolgere una nuova attività fisica chiedete sempre consiglio al vostro medico.

Come far scendere la pressione: esercizio isotonico e/o isometrico?

Esercizio fisico isotonico o dinamico: la forza muscolare impiegata è relativamente modesta si svolge con ampi movimenti articolari, utilizzo principale del metabolismo aerobico. Questo tipo di attività fisica sembra essere più efficace nel ridurre la massa grassa, migliorare la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa.
Esercizio fisico isometrico o statico: detto anche resistente dove viene impiegata una notevole forza muscolare con minimi movimenti articolari, utilizzo principale del metabolismo anaerobico. Questo tipo di esercizio sembra essere più efficace per rafforzare la muscolatura e le ossa e aumentare il metabolismo basale.

Recentemente si sono sviluppati allenamenti definiti circuiti che sono principalmente la combinazione di esercizi aerobici ed esercizi di resistenza. La combinazione di questi tipi di esercizi durante la stessa sessione di allenamento sembra avere un effetto benefico maggiore su pressione arteriosa, elasticità delle arterie, composizione corporea (massa grassa e massa magra), capacità respiratoria rispetto a chi pratica individualmente un tipo di esercizio o l’altro.
Durante un allenamento a circuito il battito cardiaco rimane elevato per tutta la sessione di allenamento, per questo è meglio che l’iperteso faccia attenzione, perché per queste persone l’attività dovrebbe essere svolta in maniera costante ma senza che ci siano sforzi eccessivi. Il lavoro in più che svolge il cuore potrebbe essere rischioso per coloro che già soffrono di pressione arteriosa alta o hanno una cardiopatia, per questo motivo è consigliabile un esercizio fisico più moderato di tipo dinamico o isotonico.

Uno studio pubblicato su Lipids in Health And Desease ha voluto mettere a confronto gli effetti benefici di tre tipi di allenamenti diversi: allenamento di durata (di tipo aerobico), allenamento a circuito di bassa intensità e allenamento a circuito ad alta intensità. Nello studio sono stati presi in considerazione 58 uomini in sovrappeso, in buono stato di salute, con età compresa tra i 55 e i 70 anni, che sono stati divisi in 3 gruppi equivalenti a cui è stato assegnato un diverso tipo di allenamento tra quelli definiti. Al termine delle 12 settimane è risultato che coloro che avevano seguito i due tipi di allenamenti a circuito avevano riscontrato una maggiore perdita di peso rispetto a coloro che avevano eseguito l’allenamento aerobico. L’allenamento a circuito ad elevata intensità ha dimostrato di poter ridurre maggiormente la pressione diastolica, mentre i benefici maggiori per la pressione sistolica provenivano dall’allenamento a circuito a bassa intensità. Tutti gli allenamenti hanno dimostrato una riduzione dei livelli di colesterolo cattivo.

Diversi studi evidenziano l’importanza di allenare il nostro corpo. Un cuore in forma ci aiuta a vivere in salute e abbassa il rischio di incappare in malattie cardiovascolari.

Allora come far scendere la pressione arteriosa?
L’attività fisica in generale diminuisce di circa 5-6 mmHg i livelli di pressione sia sistolici che diastolici ed è utile per la prevenzione e la cura di malattie cardiache come l’ipertensione.

Vi ricordiamo che per coloro che hanno livelli di pressione elevati è preferibile eseguire esercizi di tipo dinamico a bassa-media intensità. Non bisogna mai esagerare, ma pensare ad allenare il proprio cuore in maniera costante e progressiva.

Come far scendere la pressione? Scopri rimedi naturali per la pressione alta!

Bibliografia scientifica di seguito: