Cibi che abbassano la pressione

221

Tutti i segreti del Reishi che aiuta ad abbassare la pressione

Tra i cibi che abbassano la pressione il Ganoderma Lucidum, chiamato anche Lingzhi o Reishi nome Giapponese, è un fungo coriaceo molto ricco di tannini, che cresce sul legno in decomposizione, principalmente su quello di quercia e Castagno ed è stato utilizzato in tutto il mondo per molti secoli. I principi del Ganoderma grazie agli effetti fondamentali migliorano il sistema immunitario e aiutano a controllare i livelli di pressione arteriosa.
Secondo uno studio svolto si sono attestati 18 casi di livelli di pressione arteriosa alta curati con successo con l’estratto del Ganoderma Lucidum, l’efficacia è arrivata fino all’ 88,9%.
È stato dichiarato che l’effetto del Reishi riduce la pressione, uno studio successivo ha riscontrato 30 casi che utilizzano il Ganoderma Lucidum per curare la pressione alta e l’efficacia è stata dell’88,3%.
Inoltre, si è riscontrato che il Ganoderma Lucidum estende e stabilizza l’effetto di riduzione della pressione sanguigna.
La ricerca supporta molti usi di questo fungo millenario, infatti, grazie alle sue proprietà di ossigenazione, il Ganoderma Lucidum è anche frequentemente usato dagli alpinisti per combattere il mal di montagna.
Si stima che in esso siano contenuti oltre 200 principi attivi. Tra di essi, i beta glucani, che aumentano il senso di sazietà, favoriscono la flora batterica intestinale e abbassano la glicemia e il colesterolo; e i triterpeni, che riducono le reazioni allergiche, migliorano il metabolismo cellulare, favoriscono la funzione epatica. Il fungo ha proprietà antiallergiche e immunostimolanti, ha effetto antidepressivo, rilassante, con attività benefica sulle mucose respiratorie.
Tali proprietà sarebbero dovute all’azione di varie sostanze in esso contenute, quali: itriterpenoidi citotossici (es. acidi ganoderici), i polisaccaridi ad attività antitumorale e i loro complessi proteici; ma soprattutto l’elevata concentrazione, nel fungo, di germanio, un importante elemento con attività antitumorale, che migliora l’ossigenazione del sangue. Tra i cibi che abbassano la pressione arteriosa, il Reishi aiuta anche a ridurre il colesterolo nel sangue, migliora il sistema circolatorio, contribuisce a stabilizzare le membrane dei globuli rossi, riduce i livelli di glucosio nel sangue, restaurando il funzionamento del pancreas; riduce la possibilità di formazione di coaguli e inibisce la formazione di trombi, diminuisce la possibilità di infarto del miocardio e incidenti vascolari cerebrali; riduce i livelli di pressione arteriosa e ci aiuta a mantenerla costante; ritarda l’invecchiamento, mantenendo giovane l’aspetto della pelle, grazie ai suoi antiossidanti. Il Ganoderma riduce gli effetti collaterali dei farmaci anti-ipertensione, riduce l’ansia e la tensione nervosa, aiuta a curare le lesioni epatiche, è utilizzato come rimedio naturale contro emicrania, nefrite, reumatismi, insonnia, acne, ulcera ecc. Inoltre, ha proprietà antinfiammatorie, stimola l’appetito in gravidanza, favorendo il benessere psico-fisico della futura mamma, previene Alzheimer e Parkinson.

Cerchi altri rimedi naturali per la pressione alta? Scopri i benefici dell’albume per combattere l’ipertensione, gli effetti della cannella su glicemia e pressione e tanti altri ancora.

 

Bibliografia scientifica: