Benefici dell’aloe sulla pressione arteriosa e non solo…

3802

I benefici dell’aloe sono innumerevoli e hanno effetto su tutto l’organismo, compreso il sistema cardiovascolare e la pressione arteriosa.

L’aloe è una pianta africana perenne con fiori di un rosso vivace. La caratteristica principale di questa pianta è di avere le foglie carnose infatti racchiudono al loro interno un gel dalle straordinarie proprietà. Ad essere utilizzate per l’estrazione sia del gel (per uso esterno) che del succo (per uso interno) sono le foglie.
Il succo di aloe contiene 200 composti attivi e oltre 75 nutrienti tra cui:

  • 20 minerali, inclusi calcio, cromo, ferro, fosforo, magnesio, manganese, potassio, sodio, zinco;
  • 18 amminoacidi sui 20 necessari all’uomo;
  • 12 vitamine, incluse A, C, D, E e il gruppo B (che come sappiamo ci aiutano a gestire e controllare i livelli di pressione arteriosa);
  • enzimi necessari a tutti i processi vitali;
  • saccaridi e steroli vegetali.

Il gel e il succo d’Aloe sono davvero molto versatili e possono essere utilizzati al bisogno in tante situazioni, infatti esistono molti benefici dell’aloe, vediamo insieme.

L’aloe rappresenta un valido aiuto per chi soffre di pressione alta, grazie a vitamine e antiossidanti di cui è composto può essere utilizzato come rimedio naturale per abbassare i livelli di pressione arteriosa.
Il gel si è mostrato particolarmente efficace nel trattamento topico di ustioni, abrasioni, psoriasi e altre malattie della pelle mentre il succo viene utilizzato principalmente come disintossicante e per le problematiche gastrointestinali.

Benefici antiossidanti che ci permettono di gestire e controllare la pressione arteriosa

L’Aloe vera contiene anche una elevata quantità di sali minerali e vitamine oltre ad altre sostanze utili al benessere del nostro organismo. La ricchezza di questa sinergia di componenti rende questa pianta ottima anche per le sue proprietà disintossicanti e antiossidanti, in grado dunque di combattere i radicali liberi che contribuiscono all’invecchiamento delle cellule del nostro corpo. Moltissime delle vitamine e delle sostanze presenti nell’Aloe ci aiutano a gestire e controllare i livelli di pressione arteriosa in modo naturale.
In particolar modo l’aloe può essere utilizzato per combattere i radicali liberi che aumentano la possibilità soffrire di malattie cardiovascolari e ipertensione arteriosa. I radicali liberi, infatti, sono molecole alla base dell’invecchiamento e tendono ad aumentare i livelli di pressione arteriosa.

Benefici dell’aloe per l’apparato intestinale

Uno dei principi attivi più interessanti è senza dubbio l’Acemannano, una sostanza naturale che ha dimostrato un effetto protettivo nei confronti della mucosa gastrica e intestinale ma non solo.
In un interessante studio del 2004 condotto nel Regno Unito, i ricercatori hanno dato ad un gruppo di persone affette da colite ulcerosa, un tipo di malattia infiammatoria intestinale, succo di aloe vera da bere due volte al giorno. Dopo sole quattro settimane si è riscontrato un miglioramento della patologia nei partecipanti che avevano assunto Aloe rispetto al gruppo di controllo che invece aveva assunto della semplice acqua. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, l’Aloe è utilizzata anche per problemi molto comuni come colite, gastrite e altri tipi di infiammazioni ma, come specificato prima, deve essere rigorosamente senza Aloina, per non riscontrare al contrario un peggioramento dei sintomi.

Benefici dell’aloe per il sistema immunitario

È stato dimostrato poi che l’Acemannano ha proprietà immunostimolanti. In questo modo il corpo è ben difeso dall’attacco di virus e batteri. Ecco allora che uno dei motivi principali per cui si assume succo di Aloe vera è proprio quello di stimolare le naturali difese dell’organismo nei periodi in cui è maggiormente provato, dunque in autunno, in inverno o nella fase di passaggio da una stagione all’altra.

Benefici antibatterici e antivirali

Alcune ricerche hanno dimostrato che estratti di Aloe sono in grado di agire contro alcuni tipi di batteri, virus o funghi tra cui l’Escherichia coli e la Candida albicans. L’assunzione del succo, dunque, può essere d’aiuto nei casi in cui ci siano infezioni di questo genere non solo sostenendo il sistema immunitario ma anche agendo attivamente.

I benefici dell’aloe possono quindi riguardare più situazioni. Nel nostro caso, grazie ai suoi nutrienti e alle sostanze antiossidanti in essa contenute, questa pianta risulta essere un buon rimedio naturale per la pressione arteriosa alta, in quanto contrasta i radicali liberi.

 

Bibliografia scientifica di seguito: