Allenamento aerobico per gli ipertesi

120

Prevenire l’ipertensione arteriosa e le malattie cardiovascolari è possibile; per poterlo fare una delle azioni da intraprendere è iniziare un allenamento aerobico. Prevenire e gestire l’ipertensione può essere fatto attraverso una modifica degli stili di vita, per questo si devono abbandonare tutte le cattive abitudini che spesso adottiamo nella quotidianità, tra queste al primo posto c’è la sedentarietà, cioè il non praticare alcuna attività fisica.

Gli esperti credono che fare attività fisica sia una delle migliori azioni che ognuno di noi debba svolgere per combattere le malattie cardiovascolari. È infatti comprovato che il praticare uno sport o anche del semplice movimento ci aiuterà a tenere sotto stretto controllo i livelli di pressione arteriosa e a migliorare il metabolismo cellulare. Tutto questo ha come conseguenza indiretta un impatto favorevole sull’innesco e l’evoluzione delle malattie cardiovascolari.

Fare attività fisica in modo costante e corretto, insieme ad una dieta sana ed equilibrata, sono il binomio vincente per combattere e gestire l’ipertensione arteriosa. Basti pensare che una riduzione del peso corporeo di 7-8 chilogrammi riduce di circa 6-7 millimetri di mercurio i valori di pressione arteriosa.

Per i soggetti ipertesi in particolare, gli esperti tendono a consigliare un allenamento aerobico, ovvero che non richieda sforzi eccessivi al nostro cuore, ma che sia continuo nel tempo.
La sessione di allenamento aerobico deve essere di almeno 20-30 minuti perché è solo oltre questa soglia che è possibile modificare l’equilibrio metabolico e respiratorio in modo benefico. Lo sforzo deve essere di intensità lieve/moderata e con un movimento del corpo continuativo, senza intervalli. Sono considerate discipline di sport aerobico tutte le seguenti: la camminata, la corsa leggera, il nuoto, la pallavolo, il basket, la bicicletta, la cyclette e il tapis roulant in palestra. Ci teniamo però a ribadire che prima di avvicinarsi a un nuovo tipo di allenamento si debba sempre chiedere consiglio al proprio medico curante, in modo da svolgere l’attività nella migliore condizione possibile per ciascuno individualmente, divertendosi e senza rischi.

Naturalmente un allenamento aerobico, o lo sport in generale, è utile anche per chi non è iperteso ma vuole prevenire ipertensione e malattie cardiovascolari. Fa bene a tutti, uomini e donne di qualsiasi età!

Chi pratica sport vive più a lungo, è dimostrato, l’attività fisica è parte integrante nella prevenzione cardiovascolare.
Basta poltrire, combattete o prevenite malattie cardiache muovendovi!

Bibliografia scientifica: